interruttore massa/braccialetto

Area dedicata a modifiche e tuning.
Rispondi
Avatar utente
davidelba
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2016, 17:44
Moto: GG TXT 300
motoclub: Freerider
Nazione: 0

interruttore massa/braccialetto

Messaggio da davidelba » 16/02/2016, 15:47

Mi domandavo se nell'utilizzo "normale" fuori dai campi gara dove è obbligatorio e non in zone con ostacoli importanti, quindi pericoli limitati, fosse cosi necessario lo spegnimento con braccialetto.....
In pratica non costa nulla montarne uno ed al limite non collegarlo al polso ma ci sono casi in cui nella vostra esperienza e pratica il braccialetto vi ha provocato noiosi spegnimenti anche se non necessari e avreste preferito il classico bottone a massa ?

trialista vintage
Bravino
Bravino
Messaggi: 461
Iscritto il: 23/06/2014, 16:56
Moto: GAS GAS TXT 250
motoclub: valtellina

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da trialista vintage » 16/02/2016, 16:26

è proprio scomodo.... ogni tanto sopra pensiero ti viene da grattarti il naso e rischi di schiantarti (in gara nei trasferimenti io non lo indosso mai)

andreac
Super utente
Super utente
Messaggi: 206
Iscritto il: 18/11/2013, 14:43
Moto: appiedato
motoclub: cane randagio
Località: Lodi

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da andreac » 16/02/2016, 20:31

io lo uso, mai fatta una gara in vita. ogni tanto mi spegne la moto perchè si impiglia in qualche ramo. ma quando cado (l'ultima volta mettendo la moto sul carrello... a fine giro e dopo aver bevuto un paio di bicchieri) e resto sotto la moto ringrazio di averlo

Flavio 81
Belloccio
Belloccio
Messaggi: 82
Iscritto il: 03/11/2014, 16:42
Moto: TRS 300 RR
motoclub:
Località: Lago di como

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da Flavio 81 » 16/02/2016, 21:11

Vero, c'è pro e contro.....anche a me è capitato di grattarmi un'occhio e quasi capottarmi in avanti perchè il motore si spegne, ma quando cadi e magari ti resta la moto accelerata è molto utile :x<<
Poi ci si abitua, io ora non lo toglierei piu, ovviamente i 2km che mi faccio su strada non lo allaccio al polso

Powder77
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 36
Iscritto il: 02/03/2015, 23:15
Moto: beta rev 3 my 2008
motoclub:
Nazione: 0
Località: Val di Scalve

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da Powder77 » 29/03/2016, 23:16

io non lo avevo mai usato ma dopo che mi è scivolata la moto e si è incastrato l'acceleratore con la conseguenza che ho schiavellato ho deciso di metterlo anche se una cosa del genere mi è capitata solo una volta :in>>

Avatar utente
davidelba
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2016, 17:44
Moto: GG TXT 300
motoclub: Freerider
Nazione: 0

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da davidelba » 29/03/2017, 9:16

Buongiorno

Avevo deciso di montare l'interruttore a strappo, l'ho ordinato, è arrivato ma solo dopo averlo preso in mano mi sono accorto che rispetto a quello di serie a pressione, cambiano i fili, ovvero in quello di serie arrivano i due fili che entrano in una spina doppia che si collega alla femmina del cablaggio, invece nel caso di quello nuovo a strappo ha due fili, uno che va a massa con un occhiello grande da fissare presumo al telaio, l'altro un filo singolo.
Il casino è che cosa bisogna bisogna cambiare nel cablaggio ?

Grazie

Flavio 81
Belloccio
Belloccio
Messaggi: 82
Iscritto il: 03/11/2014, 16:42
Moto: TRS 300 RR
motoclub:
Località: Lago di como

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da Flavio 81 » 29/03/2017, 11:47

Ciao, io sulla gas l'ho fatto montare al mio meccanico quando l'ho comprata, quindi non so come ha operato, ma ricordo che su altre due beta che avevo avuto anche per me le spine non combaciavano e alla fine avevo tagliato i fili e giuntato.....
se non ricordo male sono solo due fili che uniti fanno accendere la moto e staccati la spengono: gli interruttori visivamente sono diversi ( uno a premere e uno a strappo ) ma il contatto interno è sempre un normalmente chiuso quindi non cambia niente; altrimenti devi chiedere se esiste una spina maschio o femmina che si adatti, ma credo ci voglia di più trovarla che giuntare due fili.....

Avatar utente
Scoppio
Pippaiolo
Pippaiolo
Messaggi: 268
Iscritto il: 03/01/2014, 23:05
Moto: Beta Evo 300
motoclub: Gianluca Catenaro
Località: Sora

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da Scoppio » 30/03/2017, 12:49

davidelba ha scritto:Buongiorno

Avevo deciso di montare l'interruttore a strappo, l'ho ordinato, è arrivato ma solo dopo averlo preso in mano mi sono accorto che rispetto a quello di serie a pressione, cambiano i fili, ovvero in quello di serie arrivano i due fili che entrano in una spina doppia che si collega alla femmina del cablaggio, invece nel caso di quello nuovo a strappo ha due fili, uno che va a massa con un occhiello grande da fissare presumo al telaio, l'altro un filo singolo.
Il casino è che cosa bisogna bisogna cambiare nel cablaggio ?

Grazie


l'occhiello a massa e l'altro a uno dei due fili (quello non di massa) e vai...

io costruii un 'prototipo artigianale pubblicato una dozzina di anni fa' su questo forum.....lo trovo i n d i s p e n s a b i l e ...piu' delle luci :-P :-P :-P :-P :-P :-P
una volta nel 2004 appena acquistata una rev nuova nuova ...mi scivolo da un dirupo e rimase accelerata...... e girava su se stessa a mo di decespugliatore..... :in>> :in>> :in>> :in>> :in>> :in>> era impossibile aviicinarsi per spegnerla...,!!!
da allora.... :mrgreen: :mrgreen:
Scatoloni e ossa?...no grazie!

Avatar utente
davidelba
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2016, 17:44
Moto: GG TXT 300
motoclub: Freerider
Nazione: 0

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da davidelba » 30/03/2017, 14:33

Scoppio ha scritto:

l'occhiello a massa e l'altro a uno dei due fili (quello non di massa) e vai...
Mi hanno consigliato anche una cosa molto giusta: togliere l'interruttore di serie, tagliare e riutilizzare la connessione originale, la mia paura è se possibile riutilizzarla togliendo i fili per poi rimettere quelli del nuovo interruttore.....
In fondo il lavorette in se per se è una cavolata se non fosse per la difficoltà nel lavorare con il fili incastrati sotto il canotto di sterzo in posizione a dir poco scomoda :in>> :in>> :in>> ci sarebbe da liberare tutto il cablaggio.

I fili che arrivano all'interruttore da dove partono ?

Avatar utente
Scoppio
Pippaiolo
Pippaiolo
Messaggi: 268
Iscritto il: 03/01/2014, 23:05
Moto: Beta Evo 300
motoclub: Gianluca Catenaro
Località: Sora

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da Scoppio » 30/03/2017, 14:37

davidelba ha scritto:
Scoppio ha scritto:

l'occhiello a massa e l'altro a uno dei due fili (quello non di massa) e vai...
Mi hanno consigliato anche una cosa molto giusta: togliere l'interruttore di serie, tagliare e riutilizzare la connessione originale, la mia paura è se possibile riutilizzarla togliendo i fili per poi rimettere quelli del nuovo interruttore.....
In fondo il lavorette in se per se è una cavolata se non fosse per la difficoltà nel lavorare con il fili incastrati sotto il canotto di sterzo in posizione a dir poco scomoda :in>> :in>> :in>> ci sarebbe da liberare tutto il cablaggio.

I fili che arrivano all'interruttore da dove partono ?
sulla evo partono da dietro il fanale..sulla versione pre my12....e al lato opposto la bobina sui modelli successivi.......io non andrei oltre a toccare fili nella zona centralina...
Scatoloni e ossa?...no grazie!

Avatar utente
davidelba
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2016, 17:44
Moto: GG TXT 300
motoclub: Freerider
Nazione: 0

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da davidelba » 30/03/2017, 14:47

Ti farei vedere dove sono i miei nella GG TXT, hai presente il telaio sotto il canotto di sterzo ? ecco, dove si apre la culla sotto il serbatoio ( anche se lo tolgo non cambia nulla ) sopra il radiatore..................una rabbia che non hai idea.

sergioNMD
Super utente
Super utente
Messaggi: 206
Iscritto il: 16/10/2014, 18:45
Moto: TRS 300 R
motoclub: Triangolo Lariano
Nazione: 0

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da sergioNMD » 30/03/2017, 17:20

Non ci capisco molto di elettronica, ma uno dice che i due fili devono andare a connettersi per chiudere il circuito e un altro dice che un filo deve anadare a massa.... Non sono due cose diverse?

Avatar utente
pogopogo
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 771
Iscritto il: 14/11/2013, 19:01
Moto: Montesa 4RT Repsol
motoclub:
Nazione: 0
Località: Valle d'Aosta
Contatta:

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da pogopogo » 30/03/2017, 18:40

di fatto è la stessa cosa..alcune moto hanno la massa (o negativo) direttamente sul telaio, altre hanno un cavo a parte: per quello trovi pulsanti di spegnimento con solo un filo o con due. nel primo caso il circuito lo chiude con il negativo sul metallo del manubrio, nel secondo caso il negativo è su un cavo attaccato chissà dove, ma sicuramente a massa...
Trial old style

Avatar utente
pogopogo
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 771
Iscritto il: 14/11/2013, 19:01
Moto: Montesa 4RT Repsol
motoclub:
Nazione: 0
Località: Valle d'Aosta
Contatta:

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da pogopogo » 30/03/2017, 18:45

...comunque dei cablaggi piccoli a due fili, con i relativi capocorda, si trovano in commercio. Basta mettere un cablaggio femmina sui cavi che arrivano dal telaio, un cablaggio maschio sul pulsante originale e un altro maschio su quello nuovo a strappo.
Trial old style

Avatar utente
davidelba
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2016, 17:44
Moto: GG TXT 300
motoclub: Freerider
Nazione: 0

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da davidelba » 31/03/2017, 9:25

Grazie per i suggerimenti, appena ho il tempo giusto, prendo il necessario, taglio i fili a misura nel punto più comodo per lavorare e faccio una connessione, poi fisso il tutto e amen, del resto spero di non dover cambiare interruttore ogni anno.... :D

L'interruttore a strappo leonelli ho notato che ha una calamita molto potente, credo sia difficile farlo staccare accidentalmente, positivo, inoltre il cordino elastico consente di poter muovere il braccio

buona giornata

montesa
Artista Del Salame
Artista Del Salame
Messaggi: 187
Iscritto il: 13/11/2015, 8:31
Moto: ---
motoclub:
Località: dalle parti di Vicenza

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da montesa » 31/03/2017, 10:40

sarebbe interessante se qualcuno postasse un video su come installarlo :bho
magari un video per Gas Gas e un'altro per Beta Evo o altre moto :D

gianga
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 637
Iscritto il: 13/11/2013, 16:42
Moto:
motoclub:
Località: Palermo

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da gianga » 31/03/2017, 23:38

La cosa più semplice è sdoppiare i due fili che vanno all'interruttore di massa già esistente. Il nuovo interruttore lo si mette nei due fili sdoppiati. Uno vale l'altro, ovviamente. In questa maniera si mantiene anche l'interruttore originale, funzionante.
Per la mia esperienza comunque la sua efficacia, specie sul 2t, non è assoluta: se il motore prende molti giri la miscela esploderà anche senza corrente elettrica...
Invece una cosa che consiglio e' montare un "tappo" solidale con il manubrio. Oltre ad evitare danni alle manopole in caso di caduta, evita alla grande che l'acceleratore rimanga aperto per effetto della rotazione della manopola a contatto con il suolo.

montesa
Artista Del Salame
Artista Del Salame
Messaggi: 187
Iscritto il: 13/11/2015, 8:31
Moto: ---
motoclub:
Località: dalle parti di Vicenza

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da montesa » 01/04/2017, 8:30

gianga ha scritto: Invece una cosa che consiglio e' montare un "tappo" solidale con il manubrio. Oltre ad evitare danni alle manopole in caso di caduta, evita alla grande che l'acceleratore rimanga aperto per effetto della rotazione della manopola a contatto con il suolo.
li ho avuti su varie moto, non sono bellissimi da vedere ( almeno per me) e non son mai riuscito a montarli bene , resta sempre del lasco...boh..
ma concordo con gianga che possono essere una "valida alternativa" all'interruttore massa, infatti l'importante è che la moto non resti accellerata nel caso di caduta e questi "tappi manubrio" fanno molto bene il loro lavoro.
( e salvano anche le manopole da cadute accidentali !!! io quando li avevo non ho mai cambiato manopole !)

gianga
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 637
Iscritto il: 13/11/2013, 16:42
Moto:
motoclub:
Località: Palermo

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da gianga » 01/04/2017, 15:26

Importante prendere il modello giusto in rapporto al diametro interno del manubrio. Il sistema di fissaggio e' molto semplice e affidabile, come quello dei manubri delle biciclette di un tempo, con i due "cunei" contrapposti. Da quando li ho installati il cordino dell'interruttore a strappo lo tengo annodato al manubrio sperando che non faccia danni...

montesa
Artista Del Salame
Artista Del Salame
Messaggi: 187
Iscritto il: 13/11/2015, 8:31
Moto: ---
motoclub:
Località: dalle parti di Vicenza

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da montesa » 01/04/2017, 17:33

gianga ha scritto:Importante prendere il modello giusto in rapporto al diametro interno del manubrio. Il sistema di fissaggio e' molto semplice e affidabile, ...
scusa...ma non sono tutti uguali come diametro ??? per quello , forse , nessuno di quelli che ho preso andava a fine battuta del manubrio !?!
vero che il sistema di fissaggio è semplice ed affidabile !

Ps : ho guardato ora in un sito di vendita online: i tappi sono tutti uguali , non ci sono riferimenti a diametri vari ! e i manubri son tutti uguali anche loro ! ( almeno come diametro esterno...cambia quello interno ? )

gianga
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 637
Iscritto il: 13/11/2013, 16:42
Moto:
motoclub:
Località: Palermo

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da gianga » 01/04/2017, 21:55

Quello esterno è uguale, quello interno non sempre. Adesso non ci giurerei che manubri diversi in alluminio abbiano diametri interni diversi, ma se confronti un manubrio in acciaio e uno in alluminio la differenza e' notevole

cico
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 645
Iscritto il: 13/11/2013, 20:26
Moto:
motoclub:
Località: Basso TRENTINO

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da cico » 02/04/2017, 12:11

Acciaio ? Sui trial recenti ?

gianga
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 637
Iscritto il: 13/11/2013, 16:42
Moto:
motoclub:
Località: Palermo

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da gianga » 03/04/2017, 6:00

I tappi possono essere installati su qualunque manubrio, trial moderno, antico, enduro naked...importante verificare le dimensioni interne...

Avatar utente
davidelba
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 749
Iscritto il: 19/01/2016, 17:44
Moto: GG TXT 300
motoclub: Freerider
Nazione: 0

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da davidelba » 03/04/2017, 10:40

Buongiorno

A titolo informativo per aggiornare il topic, sabato ho montato l'interruttore a strappo.
Volevo fare il miglior lavoro possibile facendo entrare i nuovi fili nel connettore ma come dicevo sopra negli altri post la posizione dello stesso mi ha fatto cambiare idea per non complicarmi la vita o fare peggio, per cui presa la misura ho tagliato i fili all'altezza di mezzo manubrio e fatta la classica "giunta" ma fatta per bene, isolato i fili con nastro e inguainati ulteriormente, fissato il tutto sotto il manubrio, non si nota davvero nulla.

I tappi sul manubrio li ho montati, sono molto utili, evitano di rompere le manopole e bloccare il gas aperto ma in caso di caduta comunque la moto rimane accesa, la ruota gira e ragazzi non lo auguro davvero a nessuno, trovarsi sotto, con ruota raggi catena che girano non è una cosa bella ma poi possono capitare tante altre situazioni in cui è meglio che il motore si spenga.

Marcello EAsy
Messaggi: 2
Iscritto il: 15/07/2022, 14:21
Moto: Sherco 2.9 ‘09
motoclub:
Nazione: 1

Re: interruttore massa/braccialetto

Messaggio da Marcello EAsy » 17/07/2022, 16:09

Salve a tutti,
Mi trovo con lo stesso dilemma sulla mi Sherco: per installare un interruttore a strappo Leonelli a 2 fili devo vedermela con 2/3 fili del vecchio interruttore a pressione.

Come diavolo si fa?!

[url=https://postimg.cc/ZBz34nQk]Immagine[/url]

[url=https://postimg.cc/184DKLFd]Immagine[/url]

Dall’interruttore attuale scende il filo nero ed il filo nero/bianco.
Il faccio di fili che arriva, viene dalla centralina della moto.
Il Leonelli ha un filo nero ed un filo che va a massa con l’occhiello.

Qualcuno di voi mi sa dire come fare un bel lavoretto?

Grazie!

Rispondi