nuovi regolamenti fmi

Tutto su tutto, le novità, le discussioni, le notizie e tutto in tempo reale
trialista vintage
Bravino
Bravino
Messaggi: 458
Iscritto il: 23/06/2014, 16:56
Moto: BETA FACTORY 2017
motoclub: valtellina

nuovi regolamenti fmi

Messaggio da trialista vintage » 17/11/2014, 12:04

x incentivare la pratica ed aumentare il numero di iscritti alle gare la FMI ha deciso di ELIMINARE le categorie OVER e di ABOLIRE i relativi campionati...... chissà quale fervida mente ha partorito questa cosa.Non c'è uno sport in cui il fattore ETA' non sia tenuto in considerazione :Grup^^

gianga
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 637
Iscritto il: 13/11/2013, 16:42
Moto:
motoclub:
Località: Palermo

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da gianga » 17/11/2014, 13:43

Personalmente la trovo una cosa sensata, anche perchè non ho mai sopportato i collezionisti di medaglie di cartone. Poi ci vorrebbe la formula free trial (si chiama così?) dove ognuno sceglie l'ostacolo che preferisce (magari tra 3 soli diversi livelli di difficoltà, più che sufficienti) e unica classifica.

niki_cott
Novellino
Novellino
Messaggi: 14
Iscritto il: 20/11/2013, 10:03
Moto:
motoclub:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da niki_cott » 17/11/2014, 15:06

sarà ma dalle mie parti vedo solo over a far trial :Grup^^

trialista vintage
Bravino
Bravino
Messaggi: 458
Iscritto il: 23/06/2014, 16:56
Moto: BETA FACTORY 2017
motoclub: valtellina

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da trialista vintage » 17/11/2014, 15:41

caro gianga te capii un casso... non è questione di cacciare medaglie di cartone, il problema è non riuscire più a fare ciò che si faceva anni prima e comunque avere il piacere di correre....basterebbe fare una sola categoria OVER (c'è sempre stata e una volta iniziava a 27 anni!!!!oggi sarebbe assurdo in quanto come dice NIki saremmo tutti over) in cui far confluire i piloti che non se la sentono di misurarsi con ostacoli non più alla loro portata. il FREE TRIAL è già stato provato e sonoramente bocciato

pongo
Novellino
Novellino
Messaggi: 24
Iscritto il: 14/11/2013, 11:13
Moto:
motoclub:
Località: BRESCIA

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da pongo » 17/11/2014, 16:28

Io la trovo una cosa sensata. Almeno ci fanno sentire piu' giovani a bastonare i ragazzi di 20 30 anni.
A parte gli scherzi ... non cambia nulla in quanto il grado di difficoltà dei tr4 e tr4 over è il medesimo e cosi' e' anche per i tr5 e tr5 over.
Se i tr4 ti sembrano troppo difficili ci sono i tr5 con cui ti puoi sicuramente divertire.

trialista vintage
Bravino
Bravino
Messaggi: 458
Iscritto il: 23/06/2014, 16:56
Moto: BETA FACTORY 2017
motoclub: valtellina

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da trialista vintage » 17/11/2014, 17:09

dammi retta ...falla tu la tr5... avete travisato il discorso...cosa faranno la maggior parte dei tr3 O, in lombardia erano una decina e non ce ne sono piu' , all'italiano oltre 25 e anche li' sono rimasti in 6.7.... alla gare i piloti sono sempre meno e sarà ancora peggio.... diventeremo tutti motoalpinisti :Grup^^

pongo
Novellino
Novellino
Messaggi: 24
Iscritto il: 14/11/2013, 11:13
Moto:
motoclub:
Località: BRESCIA

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da pongo » 17/11/2014, 17:37

[quote="trialista vintage"], il problema è non riuscire più a fare ciò che si faceva anni prima e comunque avere il piacere di correre

Ti capisco. Mi sono adeguato anche io .Quello che voglio dirti è che se è per divertirti, una categoria che ti permetta di farlo senza rischiare e adeguata alle tue capacità ,la trovi senza dubbio. Poi che sia tr2 tr3 tr4 o tr5 dipende dalle tue capacita' e dai tuoi gusti non certo dal fatto che ci sia la scritta OVER.

gianga
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 637
Iscritto il: 13/11/2013, 16:42
Moto:
motoclub:
Località: Palermo

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da gianga » 17/11/2014, 18:55

trialista vintage ha scritto:caro gianga te capii un casso... non è questione di cacciare medaglie di cartone, il problema è non riuscire più a fare ciò che si faceva anni prima e comunque avere il piacere di correre....basterebbe fare una sola categoria OVER (c'è sempre stata e una volta iniziava a 27 anni!!!!oggi sarebbe assurdo in quanto come dice NIki saremmo tutti over) in cui far confluire i piloti che non se la sentono di misurarsi con ostacoli non più alla loro portata. il FREE TRIAL è già stato provato e sonoramente bocciato
Forse davvero non capisco, comunque complimenti per l'eleganza. Ma fammi capire una cosa, il piacere di correre ti deriva dall'essere inserito in una data categoria (dove magari primeggiare) o dall'affrontare gli ostacoli? Forse davvero ti piace la medaglia di cartone...
Poi visto il boom di partecipanti alle gare (veramente allegri i podi mezzi vuoti) toglierei pure un pò di TR1,2,3,4,5,6 per ridurre la dispersione, compensando con la possibilità di scegliere l'ostacolo, vedi freetrial.
Te capii il mio ragionamento?
In quanto alle scelte sonoramente bocciate, se il risultato finale è quello fallimentare di oggi forse è il caso di rivedere le proprie convinzioni...

Avatar utente
Mone
Pippaiolo
Pippaiolo
Messaggi: 253
Iscritto il: 16/11/2013, 1:13
Moto: Vertigo R2 300
motoclub: Canzo
Nazione: 1
Località: Erba (Co)
Contatta:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da Mone » 17/11/2014, 21:06

trialista vintage ha scritto:x incentivare la pratica ed aumentare il numero di iscritti alle gare la FMI ha deciso di ELIMINARE le categorie OVER e di ABOLIRE i relativi campionati...... chissà quale fervida mente ha partorito questa cosa.Non c'è uno sport in cui il fattore ETA' non sia tenuto in considerazione :Grup^^
Quoto in toto, e pensare che nell'enduro è proprio l'età a fare la categoria... Tratto dall'annesso enduro:
Art. 2.1 - FASCE D’ETA’
1°. Per l’appartenenza a qualsiasi categoria fa fede l’anno di nascita ad eccezione dei
nati nel 1999 che saranno considerati licenziati FUORISTRADA categoria CADETTI
solo dopo il compimento del 14° anno di età.
2°. Per i nati nel 2006 l’età minima di 8 anni deve essere compiuta.
3°. Per l’anno in corso sono previste le seguenti fasce di età:
a) MINIENDURO nati negli anni dal 2006 al 2000
b) CADETTI nati negli anni dal 2000 al 96
c) JUNIOR nati negli anni dal 95 al 91
d) SENIOR nati negli anni dal 90 al 81
e) MAJOR nati negli anni dal 80 al 67
f) VETERAN nati negli anni dal 66 e precedenti

Avatar utente
Mone
Pippaiolo
Pippaiolo
Messaggi: 253
Iscritto il: 16/11/2013, 1:13
Moto: Vertigo R2 300
motoclub: Canzo
Nazione: 1
Località: Erba (Co)
Contatta:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da Mone » 17/11/2014, 21:14

Addirittura nel Motocross (dove i numeri ci sono davvero) c'è un campionato italiano senior queste le categorie:
Art. 2 – CATEGORIE E PILOTI AMMESSI
2.1- Categoria 125
a) Piloti con età minima di 19 anni, in possesso di licenza Fuoristrada o
Fuoristrada Elite.
2.2 - Categoria Veteran Over 40 (MX1-MX2) piloti di età compresa tra 40 e 48
anni di età;
2.3 - Categoria SuperVeteran Over 48 (MX1-MX2) piloti che abbiano compiuto
minimo 48 anni di età

trialista vintage
Bravino
Bravino
Messaggi: 458
Iscritto il: 23/06/2014, 16:56
Moto: BETA FACTORY 2017
motoclub: valtellina

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da trialista vintage » 18/11/2014, 9:16

aridaje con il free trial... se ne parla da anni, hanno provato anche ad utilizzarlo nel trofeo BETA dopodiché sono tornati al trial classico....ci sarà un perché...????? caro gianga, toglimi una curiosità, ma tu hai mai fatto trial?da come esprimi sentenze sembri uno che la sa lunga..., ma la sai lunga x esperienza o solo x sentito dire?

pongo
Novellino
Novellino
Messaggi: 24
Iscritto il: 14/11/2013, 11:13
Moto:
motoclub:
Località: BRESCIA

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da pongo » 18/11/2014, 10:15

Mone ha scritto:Addirittura nel Motocross (dove i numeri ci sono davvero) c'è un campionato italiano senior queste le categorie:
Art. 2 – CATEGORIE E PILOTI AMMESSI
2.1- Categoria 125
a) Piloti con età minima di 19 anni, in possesso di licenza Fuoristrada o
Fuoristrada Elite.
2.2 - Categoria Veteran Over 40 (MX1-MX2) piloti di età compresa tra 40 e 48
anni di età;
2.3 - Categoria SuperVeteran Over 48 (MX1-MX2) piloti che abbiano compiuto
minimo 48 anni di età


Mone è una cosa diversa...
nel trial non puoi costringere un vecchietto a fare i tr5 se riesce e gli piace fare i tr 3.O un giovane alle prime armi a fare i tr2 o tr3.
Nell'enduro il percorso è uguale per tutti. Li contano solo i tempi per divertirsi.

Avatar utente
Mone
Pippaiolo
Pippaiolo
Messaggi: 253
Iscritto il: 16/11/2013, 1:13
Moto: Vertigo R2 300
motoclub: Canzo
Nazione: 1
Località: Erba (Co)
Contatta:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da Mone » 18/11/2014, 10:40

pongo ha scritto:
Mone ha scritto:Addirittura nel Motocross (dove i numeri ci sono davvero) c'è un campionato italiano senior queste le categorie:
Art. 2 – CATEGORIE E PILOTI AMMESSI
2.1- Categoria 125
a) Piloti con età minima di 19 anni, in possesso di licenza Fuoristrada o
Fuoristrada Elite.
2.2 - Categoria Veteran Over 40 (MX1-MX2) piloti di età compresa tra 40 e 48
anni di età;
2.3 - Categoria SuperVeteran Over 48 (MX1-MX2) piloti che abbiano compiuto
minimo 48 anni di età


Mone è una cosa diversa...
nel trial non puoi costringere un vecchietto a fare i tr5 se riesce e gli piace fare i tr 3.O un giovane alle prime armi a fare i tr2 o tr3.
Nell'enduro il percorso è uguale per tutti. Li contano solo i tempi per divertirsi.
Lo so che è diverso, il mio era solo un esempio per far vedere che nelle altre discipline del fuoristrada il fattore età non è scartato a priori come hanno fatto qui da noi.

gianga
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 637
Iscritto il: 13/11/2013, 16:42
Moto:
motoclub:
Località: Palermo

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da gianga » 18/11/2014, 17:13

trialista vintage ha scritto:aridaje con il free trial... se ne parla da anni, hanno provato anche ad utilizzarlo nel trofeo BETA dopodiché sono tornati al trial classico....ci sarà un perché...????? caro gianga, toglimi una curiosità, ma tu hai mai fatto trial?da come esprimi sentenze sembri uno che la sa lunga..., ma la sai lunga x esperienza o solo x sentito dire?
:--rofl :--rofl :--rofl dejà vu
Mi rifiuto di rispondere :fl^-g

Fistaevo
Novellino
Novellino
Messaggi: 7
Iscritto il: 15/11/2013, 13:53
Moto:
motoclub:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da Fistaevo » 19/11/2014, 17:46

Provo a dire la mia.
Il trial è chiaramente in un periodo di crisi. Anzi, correggo, le gare di trial e i motoclub organizzatori sono chiaramente in un periodo di crisi.
Tutto sommato il numero di moto che si vendono e che girano è rimasto quello o è addirittura cresciuto; in alcune zone con l'arrivo di aree dedicate e concessionari molta gente ha acquistato un moto . Noi a Padova prima di avere la nostra area autorizzata eravamo 4 a fare trial, ora in due anni siamo 40 soci, che significa 40 moto.
Per me quindi i potenziali partecipanti ci sono, ci sono molti piloti o aspiranti piloti in giro. Anche perchè la gara di trial è la più diretta conseguenza dell'essersi comprato la moto. Le gare non sono pericolose, non si deve andare forte, non si rischia di farsi male e ci sono categorie per tutti. Perchè non farle? Non siamo forse sempre in gara quando proviamo una zona in allenamento? Non abbiamo mai pensato tutti di volerci mettere alla prova con bandierine giudici e avversari? Evidentemente se molta gente preferisce stare a casa il problema è nelle gare stesse e nella loro organizzazione.
-Prima cosa: I costi. Tra licenza, visita medico-sportiva, tessera del motoclub, iscrizione alle gare e viaggi i soldi sono molti.
-Seconda cosa: le gare. Molto spesso ho notato una certa superficialità nella tracciatura delle zone soprattutto dei livelli più bassi (TR5) che a volte non hanno nemmeno le bandierine e devono limitarsi a scansare quelle degli altri. Ci sono poi molte code facilmente evitabili tracciando più di 8 zone magari riservando quelle per i minitrial.
Anche l'organizzazione di tutto il contorno deficita un po'. Non c'è mai un bagno al paddock, un caffè, una bottiglietta d'acqua. Mi è capitato, per dire, di trovare un bar senza nulla da mangiare alle 9 del mattino e alla mia domanda: ma non sapevate che arrivavano 100 persone?, mi hanno risposto che nessuno sapeva niente. Solo per fare un esempio del cavolo. I parcheggi non sono un problema, tutti si devono arrangiare. Solo alcuni motoclub lasciano un pensiero a fine gara, o danno un panino e una bevanda. Addirittura la maggior parte non premia le categorie over e under ma dà una coppa unica per tutta la categoria (perchè farlo allora?). Insomma tutto molto misero e low-budget, nonostante la gara costi 35€.
-Terza cosa: i partecipanti. Siccome poi ognuno deve vincere per fare vedere che è bravo e forte, allora succede che piloti da TR4 si iscrivono in TR5, finendo a 0 ogni gara e piloti da TR3 si iscrivono in TR4. Ciò si traduce che quelli che davvero si iscrivono nella categoria giusta non vinceranno mai a meno di copiare il comportamento sopracitato vergognandosi anche un po' quando esce la classifica.

Tutta questa manfrina per dire che l'ambiente e l'evento gara è abbastanza deprimente e scoraggiante, non motivante. Dovrebbe essere una grande festa e tutti dovrebbero divertirsi ma molto spesso non è così.
Aggiungiamo poi il fatto di avere mille categorie tra vecchi, giovani e juniores (saranno poi vecchi gli over 30?) e tutto diventa ancora più confusionario. I bambini poveretti messi in mezzo ai grandi,spesso maleducati, già sono pochi, così saranno sempre meno. Ben venga allora, per me, l'eliminazione degli over! Eliminerei pure gli juniores lasciando solo i minitrial, i ragazzini con il 50 facciano i bianchi TR5, che poi è esattamente quello che fanno. È giusto che i piloti della stessa categoria si confrontino tutti tra di loro. Le zone sono le stesse, le difficoltà sono le stesse perchè non dovrebbe essere così? Mi riservo di mettere da parte una coppa per i ragazzini, nulla più.
Altra cosa, al campionato italiano ci sono rossi, blu, verdi, gialli... ma stiamo scherzando? Cioè avete idea di che scena pietosa è per il pubblico quella di veder passare un giallo dopo aver visto un rosso? Con tutto il rispetto ma non ha senso, ci sono i regionali fatti apposta che vadano a fare quelli, devono vantarsi di fare il campionato italiano? Che facciano i verdi allora! Non sei abbastanza forte? NON LO FAI.
È ovvio che i piloti fanno numero e si riesce a guadagnare di più mettendo dentro più categorie possibile ma a sto punto aggiungiamoci pure una cavalcata e una pesca di beneficenza! Così perde di spettacolarità e di credibilità. Il campionato italiano deve essere una cosa seria.
Soluzione: Bisogna ripartire piano, portando pazienza i primi anni dove correranno in 10 all'italiano (tanto si va per vedere quelli) e si guadagnerà molto poco, ripopolare il regionale con gare BELLE e divertenti, 12 zone per 2 giri, categorie intere da 30 partecipanti e premi seri. Stand gastronomici e pesca di beneficenza ben vengano. Magari pure tra una zona e l'altra.
Come premio per i vincitori coppe serie e la possibilità di accedere al campionato italiano nella categoria più bassa.

Avatar utente
Mone
Pippaiolo
Pippaiolo
Messaggi: 253
Iscritto il: 16/11/2013, 1:13
Moto: Vertigo R2 300
motoclub: Canzo
Nazione: 1
Località: Erba (Co)
Contatta:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da Mone » 19/11/2014, 19:25

Tu non hai mai organizzato una gara o nemmeno preso parte ad un gruppo che organizza, vero?

trialista vintage
Bravino
Bravino
Messaggi: 458
Iscritto il: 23/06/2014, 16:56
Moto: BETA FACTORY 2017
motoclub: valtellina

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da trialista vintage » 19/11/2014, 19:56

concordo con mone... tu non hai mai organizzato nulla se no non parleresti cosi .hai idea cosa costa organizzare un semplice regionale?, se non hai almeno 80-90 piloti il motoclub è in perdita secca, l'italiano ancora peggio, hai un contributo ma tra paddock, corrente, ospitalità (giustissima) x i giudici, cazzi e mazzi non stai nelle spese; persino nel mondiale per poter riuscire ad organizzare hanno abbinato junior, 125, europeo il giorno prima ed anche li' quando vedi passare BOU e RAGA ti viene da ridere a vedere i 125 (anche se obiettivamente sono forti anche loro), perché comunque se vai ad organizzare in qualsiasi luogo un conto è portare un giro di 30.40 piloti, un conto è portarne 120 e oltre!!!!!!poi che la maggior parte siano di livello scarso cosa conta?sul fatto delle vendite poi.... 36 persone in più a Padova in due anni ( cosa peraltro bella) sicuramente non compensano il numero di persone che hanno smesso nel resto del paese , in lombardia x esempio 10 anni fa il regionale era sdoppiato in due tra categorie "alte e basse" in quanto il numero di piloti era talmente elevato che non era gestibile
in un solo campionato , oggi tra tutte le categorie ci saranno 80 piloti , l'ultima gara poco più di 50!!!!..... quindi già siamo in pochi, quei pochi sarebbe meglio tenerli.

marbon60
Belloccio
Belloccio
Messaggi: 92
Iscritto il: 14/11/2013, 9:09
Moto:
motoclub:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da marbon60 » 19/11/2014, 20:34

Non ci si sta nei costi? Si smette di fare gare! La federazione, mi dispiace dirlo in questo sito..., pensa a pagarsi gli stipendi non facendo assolutamente nulla per il nostro sport. Bisognerebbe battersi per avere percorsi o aree autorizzate, i trialisti arriverebbero da soli. E' possibile che noi a Padova ci siamo affiliati ad un ente di promozione sportiva che non è l'FMI, con 50 Euro l'anno ci danno la copertura assicurativa a tutta l'area e alle persone che la frequentano, e con 45 Euro a testa assicurazione infortuni personale con 120.000 Euro per morte o invalidità e 6000 Euro per spese mediche, oltre ad una RC per la moto, che essendo in area privata non è coperta dall'assicurazione legata al libretto. Vi basta? Se io, che sono il presidente, volessi fondare un motoclub, cosa spenderei? E cosa avrei in cambio? Mi dispiace molto, ma questa è la realtà, e a malincuore non penso riusciremo mai a diventare un motoclub...

Avatar utente
Mone
Pippaiolo
Pippaiolo
Messaggi: 253
Iscritto il: 16/11/2013, 1:13
Moto: Vertigo R2 300
motoclub: Canzo
Nazione: 1
Località: Erba (Co)
Contatta:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da Mone » 19/11/2014, 20:36

trialista vintage ha scritto:concordo con mone... tu non hai mai organizzato nulla se no non parleresti cosi .hai idea cosa costa organizzare un semplice regionale?, se non hai almeno 80-90 piloti il motoclub è in perdita secca, l'italiano ancora peggio, hai un contributo ma tra paddock, corrente, ospitalità (giustissima) x i giudici, cazzi e mazzi non stai nelle spese; persino nel mondiale per poter riuscire ad organizzare hanno abbinato junior, 125, europeo il giorno prima ed anche li' quando vedi passare BOU e RAGA ti viene da ridere a vedere i 125 (anche se obiettivamente sono forti anche loro), perché comunque se vai ad organizzare in qualsiasi luogo un conto è portare un giro di 30.40 piloti, un conto è portarne 120 e oltre!!!!!!poi che la maggior parte siano di livello scarso cosa conta?sul fatto delle vendite poi.... 36 persone in più a Padova in due anni ( cosa peraltro bella) sicuramente non compensano il numero di persone che hanno smesso nel resto del paese , in lombardia x esempio 10 anni fa il regionale era sdoppiato in due tra categorie "alte e basse" in quanto il numero di piloti era talmente elevato che non era gestibile
in un solo campionato , oggi tra tutte le categorie ci saranno 80 piloti , l'ultima gara poco più di 50!!!!..... quindi già siamo in pochi, quei pochi sarebbe meglio tenerli.
Menomale che ogni tanto qualcuno che ragiona salta fuori!

gianga
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 637
Iscritto il: 13/11/2013, 16:42
Moto:
motoclub:
Località: Palermo

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da gianga » 19/11/2014, 23:42

Mone ha scritto:
trialista vintage ha scritto:concordo con mone... tu non hai mai organizzato nulla se no non parleresti cosi .hai idea cosa costa organizzare un semplice regionale?, se non hai almeno 80-90 piloti il motoclub è in perdita secca, l'italiano ancora peggio, hai un contributo ma tra paddock, corrente, ospitalità (giustissima) x i giudici, cazzi e mazzi non stai nelle spese; persino nel mondiale per poter riuscire ad organizzare hanno abbinato junior, 125, europeo il giorno prima ed anche li' quando vedi passare BOU e RAGA ti viene da ridere a vedere i 125 (anche se obiettivamente sono forti anche loro), perché comunque se vai ad organizzare in qualsiasi luogo un conto è portare un giro di 30.40 piloti, un conto è portarne 120 e oltre!!!!!!poi che la maggior parte siano di livello scarso cosa conta?sul fatto delle vendite poi.... 36 persone in più a Padova in due anni ( cosa peraltro bella) sicuramente non compensano il numero di persone che hanno smesso nel resto del paese , in lombardia x esempio 10 anni fa il regionale era sdoppiato in due tra categorie "alte e basse" in quanto il numero di piloti era talmente elevato che non era gestibile
in un solo campionato , oggi tra tutte le categorie ci saranno 80 piloti , l'ultima gara poco più di 50!!!!..... quindi già siamo in pochi, quei pochi sarebbe meglio tenerli.
Menomale che ogni tanto qualcuno che ragiona salta fuori!
Il dato di fatto è che molti hanno smesso di fare gare. La soluzione per far aumentare i partecipanti? Aumentare le categorie?? Pensate che la soluzione sia dare il premio contentino ai partecipanti? Nemmeno un bambino di 6 anni accetta di fare qualcosa che non gli piace in cambio di una medaglia, ci si immagina che un "over" ragioni almeno alla stessa maniera!
Forse, e dico forse, il trial così com'è non piace più come una volta, d'altra parte i tempi cambiano ed anche i gusti...

trialista vintage
Bravino
Bravino
Messaggi: 458
Iscritto il: 23/06/2014, 16:56
Moto: BETA FACTORY 2017
motoclub: valtellina

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da trialista vintage » 20/11/2014, 10:02

deduco che abbiamo trovato le soluzioni, smettere di fare gare di trial o in alternativa se qualche motoclub trova il tempo e la voglia di organizzare...... 1 percorso 1 categoria (d'altronde fino ai primi anni settanta era cosi)

Montesa_78
Novellino
Novellino
Messaggi: 15
Iscritto il: 21/11/2013, 7:05
Moto: Montesa 4RT Repsol
motoclub: MC Valsessera
Località: Valsessera

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da Montesa_78 » 20/11/2014, 21:04

Io quoto Gianga, il free-trial era una bella soluzione, avrebbe eliminato le cosiddette medaglie di cartone, ho fatto la prima gara "sperimentale" a Lesmo nel 2006 e l'avevo trovato un'ottima soluzione. Il problema è che richiedeva un quoziente intellettivo minimo sia nei giudici che nei piloti, che, terrorizzati dalla manifesta inferiorità, l'hanno "bocciato" :mrgreen:

Avatar utente
cassio
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 628
Iscritto il: 13/11/2013, 15:10
Moto: peugeot gl10
motoclub: Bergamo Tz trial
Nazione: 7
Località: potalajula
Contatta:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da cassio » 21/11/2014, 7:51

albino.teobaldi@federmoto.it invece che lagnarvi qua scrivetegli
califfo della quinta valvola©
Immagine
第五弁のカリフ® www.tztrial.it cassio®

trialista vintage
Bravino
Bravino
Messaggi: 458
Iscritto il: 23/06/2014, 16:56
Moto: BETA FACTORY 2017
motoclub: valtellina

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da trialista vintage » 21/11/2014, 9:09

il free trial soluzione dei problemi :--rofl , si... x organizzare la garetta sociale della sagra della salsiccia.... ma dai , hanno provato e non funziona.poi cosa dovrebbe eliminare?le medaglie di cartone? mi risulta che quando questo regolamento è stato adottato nel trofeo beta le classifiche venivano stilate divise x categoria quindi?! quale sarebbe il quoziente intellettivo minimo?cosa c'entrano i giudici?anche se a volte sbagliano sono persone cha passano la giornata a rompersi le palle x permettere ad altri di divertirsi.... NO COMMENT

cico
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 635
Iscritto il: 13/11/2013, 20:26
Moto:
motoclub:
Località: Basso TRENTINO

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da cico » 21/11/2014, 9:56

Gli allenamenti ( in parole povere "garette") che organizza il mio motoclub sono "codificati" freetrial. Ho fatto solo il primo. Le altre volte mi presento alla fine per far 2 chiacchiere... Non mi piace per niente come "regolamento". E penso di non essere l'unico...

malve
Apprendista
Apprendista
Messaggi: 28
Iscritto il: 15/11/2013, 8:43
Moto:
motoclub:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da malve » 21/11/2014, 10:21

se posso dire la mia trovo giustissimo eliminare le over io ho smesso il regionale quando la mia categoria a inizio stagione aveva 6 iscritti e all'ultima gara mi pare di ricordare eravamo forse in 2 :bho che senso ha gareggiare cosi ?perchè sempre di gara parliamo se si vuole girare solo intorno alle piante non serve staccare licenze .trovo giusto invece il tracciare ogni percorso in maniera adeguata e ognuno sceglie quello che più gli piace con la soddisfazione di non correre da solo sullo stesso ostacolo :cen-cin

gianga
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 637
Iscritto il: 13/11/2013, 16:42
Moto:
motoclub:
Località: Palermo

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da gianga » 21/11/2014, 10:24

Strano che un regolamento che dovrebbe dare maggiori possibilità di interpretare il percorso, maggiori possibilità di scegliere l'ostacolo e quindi maggiori possibilità di raggiungere l'agognato divertimento, trovi tanta ostilità! Nella mia scarsa esperienza di gare la prima cosa che ho notato, e che non mi piaceva, era la limitazione di dover obbligatoriamente rispettare il percorso "da licenza", nel mio caso tr5-tr4, sottostando alle decisioni e all'ispirazione del tracciatore del momento, esempio il sig. Teobaldi che forse ci legge.
Così capitavano le zone da dove venivo fuori a zero (annoiandomi pure) e quelle invece esaltanti dove davo il meglio di me divertendomi ma che dovevo chiudere a 5 per quel singolo masso che sapevo benissimo fin dall'entrata in zona che non l'avrei passato e che nemmeno ci avrei provato!
Non capisco perchè il poter evitare tutto questo sia visto in maniera così negativa. Anche perchè la difficoltà dei vari percorsi ha sempre un valore relativo, non esistono regole oggettive che stabiliscono con esattezza il grado di difficoltà per ogni tracciato. Nessun pilota termina una gara chiudendo tutte le zone a 1 o a 2, si va dallo zero al 5 il che significa che il livello delle difficoltà è tutt'altro che omogeneo a parità di percorso! In fondo quindi è come se fosse già adesso un freetrial, ma la libertà è solo del tracciatore che traccia in base ai propri gusti e in base alla propria percezione di difficoltà tecnica. Al pilota l'obbligo di stare dentro delle bandierine che non possono rispettare del tutto le sue potenzialità!
Non capisco perchè si debba preferire questo ad un freetrial che permetta al pilota la libertà di scegliere e decidere :bho

webmaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 650
Iscritto il: 12/11/2013, 22:42
Moto: Montesa 4RT Repsol
motoclub: Canzo
Località: Lurago d'Erba (Co)
Contatta:

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da webmaster » 21/11/2014, 10:33

Gianga ci abbiamo provato ma effettivamente il freetrial è un casino, non si riesce a gestire.
Inutile poi secondo me, continuare ad inventarsi cose nuove, si crea solo casino e basta. Il trial va bene così, che non va bene è il fatto che comprata la moto non ci sono zone dove andare senza essere visto come un delinquente. a parte le riserve degli indiani. tutto qui. il male del trial è solo questo e non le regole e le regolette.
Doversi nascondere, nascondere il furgone o il carrello, stare sempre all'erta se spunta un berretto verde, provoca un senso di disagio che porta a fare altri sport.
webmaster del forum
Immagine

gianga
Perditempo
Perditempo
Messaggi: 637
Iscritto il: 13/11/2013, 16:42
Moto:
motoclub:
Località: Palermo

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da gianga » 21/11/2014, 10:57

Sono d'accordo su quanto dici in merito ai divieti etc. che sono un reale problema. Però il discorso nasceva dalla considerazione che diminuiscono i partecipanti alle gare, che tra l'altro visti i divieti, dovrebbero essere più gettonate di prima. E' chiaro che se le gare diventano raduni per quattro gatti passa pure la voglia di parteciparvi! Una causa può essere l'eccessiva dispersione dei partecipanti in troppe categorie con i tristissimi podi mezzi vuoti, come già detto.
Riguardo la filosofia freetrial spero che anche tu la consideri una buona idea almeno dal punto di vista sportivo! Che poi sia un casino gestirlo ci posso anche credere ma penso che provandoci con più convinzione le cose si potrebbero migliorare parecchio. Lo si potrebbe rendere obbligatorio in via sperimentale...se l'hanno fatto con l'abominevole "no-stop" perchè non farlo con il free trial?

trialista vintage
Bravino
Bravino
Messaggi: 458
Iscritto il: 23/06/2014, 16:56
Moto: BETA FACTORY 2017
motoclub: valtellina

Re: nuovi regolamenti fmi

Messaggio da trialista vintage » 21/11/2014, 11:30

il free trial NON è una buona idea dal punto di vista sportivo... è come se nello sci facessero scegliere di poter evitare delle porte prendendo una penalizzazione, i primi dovrebbero aprire il percorso permettendo a quelli dopo di poter decidere se valga la pena di tagliare prendendo la penalità o seguire il percorso intero... per cui nessuno partirebbe più davanti ovvio. come potrebbe essere possibile tracciare una gara di 10 zone trovando l'esatto bilanciamento x il valore delle porte da affrontare? ricordo di aver letto la classifica di un esperimento free trial in Piemonte?? e se non sbaglio ALESSANDRO MONDO (che era e sarebbe ancora un pilota di buonissimo livello) aveva perso da un "gianga" O "trialista vintage" qualunque solo perché MONDO aveva provato porte difficili e aveva pagato i 5 mentre l'altro aveva fatto il percorso base facendo solo il minimo indispensabile.... questo è sport ? BOH!!!!!
X MALVE la soluzione allora è correre nella UISP? vedendo le classifiche anche li mi sembra di vedere le over o sbaglio?allora basterebbe un po'di apertura mentale da parte della federazione che permetta ad uno come te che non vuole correre nella tr5 Over di entrare in classifica nella tr5 ....non capisco il discorso della tracciatura del percorso adeguato per poter scegliere quello più adatto alle proprie capacità, adesso com'è? uno nel limite della decenza corre nella categoria più adatta a lui e se se la sente ed ha le capacità uno può staccare la licenza TR1 e confrontarsi con Grattarola & co oppure accontentarsi di fare la categoria a lui consona.

Rispondi